distruzione della scuola pubblica: ora si fa sul serio!


dal sito http://www.quirinale.it:

Giunge in questi giorni al
Presidente della Repubblica un gran numero di messaggi con i quali
da parte di singoli, e in particolar modo di insegnanti, nonché da
parte di talune organizzazioni, gli si chiede di non firmare il
decreto legge 137 – o, più propriamente – la legge di conversione di
tale decreto. Pur nella viva attenzione e comprensione, da parte del
Presidente, per le motivazioni di tali appelli, si deve rilevare
innanzitutto che  il Parlamento non ha ancora concluso
l’esame del provvedimento in questione. Inoltre,  secondo la
Costituzione italiana, è il governo che si assume la responsabilità
del merito delle sue scelte politiche e dei provvedimenti di legge
sottoposti al Parlamento, che possono essere contrastati e respinti,
o modificati, solo nel Parlamento stesso. Il Capo dello Stato non
può esercitare ruoli che la Costituzione non gli attribuisce: la
stessa facoltà di chiedere alle Camere una nuova deliberazione sulle
leggi approvate incontra limiti temporali oggettivi nel caso della
conversione di decreti-legge, ed il Presidente ha in ogni caso
l’obbligo di promulgare le leggi, qualora le stesse siano nuovamente
approvate, anche nel medesimo testo.

…il Capo dello Stato può e non può, il governo, il Parlamento, bla bla bla…
Ma qualcuno vuole capire o no che in questo Stato sta succedendo qualcosa di grave? Cazzo!!!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...